movimento animalista italiano

MOVIMENTO ANIMALISTA IN ITALIA

Tutti sappiamo che uno dei problemi più notevoli dell'ultimo decennio è stata la protezione degli animali in tutto il mondo. Molti ritengono che si tratta di una mossa esagerata, ma molti altri si sono impegnati ad aiutare gli animali e a prevenire i maltrattamenti da parte di chiunque, con obbiettivi industriali, commerciali o personali.

Il movimento animalista nel mondo dello spettacolo e della moda.

Ci sono tanti tipi di abusi che sembra difficile controllarli tutti, ma se le persone si uniscono alla lotta e lavorano insieme tutto è possibile. Un esempio di questo è stato visto nel 2017, quando uno dei circhi di animali più famosi del mondo, Ringling Bros Circus, ha dovuto annullare il loro spettacolo a causa di proteste persistenti e videi che dimostravano il maltrattamento di alcuni elefanti e tigri.

Per questo motivo, in Italia ed altri paesi come Scozia, Romania, Guatemala e Irlanda sono stati vietati i circhi di animali selvatici ed altri paesi in tutto il mondo hanno seguito questa idea e ne stanno vietando perche ora riconoscono che si tratta di una forma di crudeltà contro gli animali.

Da un’altra parte, il famoso disegnatore italiano Gucci, insieme a Michael Kors e Jimmy Choo, hanno detto di no alle pellicce. Si tratta di una tendenza, già preceduta da altri come l’italiano Armani, Stella McCartney, Ralph Lauren o Calvin Klein chi, anni fa, l’avevano rifiutata. Adesso, le case di mode si rendono conto che le persone non vogliono più abbligiamenti di pelle reale ne accessori.

Movimento animalista e la politica.

L'Italia è stata un paese dove la politica riesce a unirsi a tutto e la difesa degli animali non sfugge di questo. Dopo una manifestazione a Roma nel 2017 l'ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi fondò il Movimento Animale, presieduto da Michela Vittoria Brambilla, vice del suo partito. Questo movimiento proponeva come scopo quello di tutelare il patrimonio naturale, come lo sono gli animali e i loro diritti. Purtroppo, il Movimento Animalista non esiste di più e tutti si sono resi conto che le loro motivi non erano buoni. Invece, in questo momento si parla di un nuovo progetto che verrà chiamato APE, Alleanza Popolare Ecologista, e che sarà lanciato a Roma pero in questo momento questo è solo un progetto .

Ci sono molti organizzazioni che hanno come obbiettivo promuovere il movimento di aiutare gli animali.

Il FLA

Il FLA, o Frente di Liberazione Animale, è il nome usato dagli attivisti animalisti che usano l'azione diretta per liberare gli animali. Uno dei progetti più noti in Italia è stato il rilascio di 407 cavie (cobayas) dall'azienda agricola "Bettinardi" in provincia di Novara a Piemonte nel 2013. La FLA ha preso prove contro quel allevamento perché sono state trovate informazioni su crudeli esperimenti di ricerca in diverse università italiane ed era noto con certezza che questo allevamento le forniva.

L’organizzazione “Animal Equality It”

Animal Equality è un’organizzazione internazionale che lavora per i diritti degli animali e la quale si specializza in investigazioni negli allevamenti intensivi e da anni sono stati riconosciuti come una delle organizzazioni più efficienti nel mondo. Loro lavorano esclusivamente con animali allevati e uccisi a scopo alimentare giacchè il 99% degli animali uccisi nel mondo viene ucciso per diventare cibo.

Il movimento per la difesa degli animali in Italia ha fatto grandi progressi e ha un gran numero di partecipanti che lavorano ogni giorno per questa causa. Sia in politica che in ambito sociale o come lotta organizzata, la difesa degli animali sta crescendo sempre di più. E dobbiamo fare qualsiasi cosa per aiutare.

Comparte este Goo:

¿Tiene contenido inapropiado?

Comparte este goo con un amigo: